Abbonarsi alle notizie della Società

Si prega di attendere il download del captcha ...

Notizie

Bitcoin e gioco d'azzardo online. Valutazione della situazione e previsioni degli esperti di CASEXE

In un'intervista esclusiva alla risorsa informativa News Of Gambling, il brand manager di CASEXE Kondilenko Ivan ha parlato dell'importanza e delle prospettive dell’utilizzo della criptovaluta Bitcoin nel gioco d'azzardo online.

- Ivan, tu ha già più volte fatto le relazioni sull'uso di Bitcoin nel gioco d'azzardo online sui convegni specialistici. Racconti, per favore, chi sono i giocatori d'azzardo che scommettono in criptovaluta.

La maggior parte di tali giocatori sono i giovani. Fino al 70% dei giocatori sono nella fascia di età dai 18 ai 44 anni. L'età media - 32 anni. Circa il 90% - uomini, ma ora vi è una crescita del pubblico femminile. Qui si può vedere la stessa tendenza che nel classico casinò online - prima, la maggior parte del pubblico erano uomini, ma ora circa il 55% dei giocatori - sono donne. La maggior parte dei giocatori Bitcoin vivere in Nord America - Stati Uniti e Canada. Questi paesi rappresentano il 50% del pubblico. Circa il 30% del pubblico si concentra in Europa. Così, fino al 80% del mercato è nei paesi occidentali industrializzati.

Parliamo, che cosa li motiva ad utilizzare la criptovaluta nel gioco d'azzardo.

Ci sono diversi importanti vantaggi di giocare su Bitcoin: pagamento immediato delle vincite;l'anonimato; la garanzia di fair play; i costi bassi di transazione; la sicurezza; la decentralizzazione. Questi fattori rendono Bitcoin uno strumento praticamente perfetto per il gioco d'azzardo online.

- Parliamo di ogni punto in dettaglio.

Guardi, in questo momento tutti gli operatori sono costretti ad affrontare i ritardi nel pagamento ai giocatori dei mezzi dal deposito. Il casinò spedisce il bonifico a prima richiesta del giocatore, ma i sistemi stessi di pagamento ritardano il pagamento, ad esempio, per verificare la legittimità o osservare gli altri requisiti del regolatore. Il periodo di ritardo è da un giorno e all'infinito. Con Bitcoin tutto è più facile, la transazione avviene subito, indipendentemente dall’importo e dalle parti della transazione.

- Con l'anonimato tutto è chiaro – identificare il proprietario del portafoglio è possibile solo in teoria. Ma come si risolvere il problema del fair play?

Per questo era creato un sistema speciale - Provably Fair. E costruito sugli stessi principi matematici che l'intero sistema di Bitcoin. Senza entrare nei dettagli tecnici complicati, faccio notare, che l'uso del Provably Fair da parte dell'operatore assicura, che il gioco è giocato con un generatore di numeri casuali. Il giocatore può essere sicuro al 100%, che il guadagno dipende dalla fortuna, che il risultato non è scontato in anticipo. Per quanto riguarda la prima parte della domanda - anonimato, quindi, in linea di principio, in pratica, identificare il proprietario del portafoglio Bitcoin è possibile, ma è incredibilmente difficile da fare, per fare questo è necessario disporre delle possibilità di strutture a livello dei servizi di intelligence dei Paesi più sviluppati del mondo. Pertanto, nel 99% dei casi questo non è possibile.

- Interessante. E per quanto riguarda la sicurezza e la decentralizzazione?

Quando si lavora con Bitcoin, sono praticamente eliminate le possibilità di frodi da entrambe le parti. Il giocatore può non aver paura di furto dei dati personali o di "congelamento" del deposito da parte dell'operatore. Inoltre, i giocatori sono assicurati contro l'azione repressiva da parte del regolatore.

- E per quanto riguarda i giochi? Nel mondo di oggi c'è una tendenza di passaggio da slot classici ai nuovi tipi di giochi.

Nel settore di casinò Bitcoin questa tendenza è ancora più evidente. I giocatori si interessano attivamente ai più recenti progressi in high technology, seguono le novità. Loro vogliono vedere i giochi nuovi e migliori. D'altra parte, loro sono seguaci di una particolare subcultura creatasi intorno alla criptovaluta. Recentemente lo Studio Endorphina ha lanciato il primo slot al mondo dedicato al misterioso creatore del Bitcoin - il leggendario Satoshi Nakamoto. I rapporti statistici dicono, che questa macchina, Satoshi’s Secret (segreto di Satoshi), è oggi il più popolare divertimento d'azzardo in tutti i casinò Bitcoin.

- E per quanto riguarda i giocatori nazionali, in quanto nei Paesi ex-repubbliche dell'ex Unione Sovietica, gli slot particolarmente popolari sono quelli di produttori locali?

Io non so com’è da altri produttori, ma la piattaforma della Società CASEXE consente a integrare qualsiasi slot, indipendentemente dallo studio che l’ha lanciato. Per noi non importa, in quale valuta si fanno le scommesse e i depositi, quali giochi sceglie l'utente. Noi semplicemente integriamo tutto il software in un'unica piattaforma e garantiamo un funzionamento affidabile della soluzione ottenuta.

- Qual è il rapporto tra la moneta fiduciaria e la criptovaluta nelle scommesse in casinò online?

Già il Bitcoin rappresenta fino al 15% del mercato e si intravede una tendenza chiara alla crescita stabile. Sebbene il numero di portafogli Bitcoin è ancora relativamente scarso, inferiore a 5 milioni, è in costante crescita. I tassi di crescita sono velocissimi. Circa 2,5 milioni di utenti sono stati registrati alla fine del 2014, in meno di un anno questa cifra è salita a 4,5 milioni.

- Passiamo ora dalla teoria alla pratica. Secondo i tuoi calcoli, le migliori prospettive hanno i casinò che operano nel mercato asiatico e sono destinati ad un pubblico femminile.

Non esattamente. Suggerirei agli operatori di avviare progetti con un orientamento globale, senza riferimento ad alcuna regione. Mettere una piattaforma di alta qualità, raccogliere giochi interessanti, eseguire il debug di tutti i processi, e - andare avanti. E se si investe in marketing, allora sì, è necessario guardare il Nord America e l'Unione europea, vi vive la parte più grande del pubblico.

- Vuol dire, che la creazione di casinò Bitcoin, orientato al mercato di CSI, è di certo un progetto fallito?

Io poserei la questione in modo diverso. I casinò online regionali è già un anacronismo. Ad esempio, la piattaforma CASEXE permette di monitorare la posizione geografica del giocatore e avviarlo automaticamente alla pagina corrispondente del sito. Viene un giocatore dalla CSI - vede un’interfaccia in russo, viene una persona dagli Stati Uniti - incontra una pagina in inglese. Consiglierei, inoltre, agli operatori di non rinunciare completamente alle valute fiduciarie. Perché limitare in qualche modo il proprio pubblico? Già esistono le opportunità tecniche per lavorare con diversi tipi di mezzi di pagamento.

La versione integrale dell'intervista - http://newsofgambling.com/intervyu-ivan-kondilenko-casexe.